Pecci Mariagrazia - ARPEGGIO LIBERO EDITRICE s.a.s.

SEGUICI
Arpeggio Libero Editrice
IL MIO CARRELLO - TOTALE
Vai ai contenuti

Pecci Mariagrazia

AUTORI > N - P
Nasco a Roma il 29 ottobre 1969 e nel 2008 mi trasferisco a Prato per amore.
Sin da piccola ho due grandi passioni: la lettura e la scrittura.
Dopo aver ottenuto il diploma di Scuola Magistrale comincio a fare carriera in una grande società nel settore amministrativo, senza mai trascurare la mia passione per la lettura (circa cinquanta libri l’anno soprattutto thriller e storici) e per la scrittura (mi iscrivo ad un corso da poter conseguire liberamente da casa).
Ma è proprio arrivando in Toscana che realizzo il sogno di una vita e nasce il mio primo romanzo e primo della trilogia i “Misteri della Toscana” genere thriller storico entrambi pubblicati dalla Casa Editrice Arpeggio Libero Editore (No Eap): “Sulle tracce di Matilde” con protagonista la Contessa Matilde di Canossa conquistando il terzo posto come migliore e-book al Concorso Letterario Internazionale “Terra di Guido Cavani 2017”
seguito a distanza di un anno da “La Flagellazione di Piero” sull’artista Piero della Francesca, premiato con Menzione Speciale di Merito al 9° concorso letterario Città di Grottammare “Pelasgo 968”.
La flagellazione di Piero - Marigrazia Pecci
Nei dintorni della storia - Ambientazione storica - Fantasy storico - Giallo storico
Lisa Giovinelli, giornalista romana, si trasferisce a Firenze per scrivere articoli su “I Misteri della Toscana” per la sua redazione e nel frattempo si occupa del suo blog sulle leggende del luogo, fino a quando un utente misterioso pubblica una foto simile a un quadro dove viene ritratto un ragazzo rinchiuso in un tunnel. Ben presto scopre che Mauro Valeri è scomparso insieme a un suo compagno di classe Filippo Bruschi dal liceo artistico Giovagnoli di Sansepolcro e sono incredibilmente somiglianti alle immagini sul suo blog, ma stranamente apparse due giorni prima della loro scomparsa.
Malgrado l’insistenza di non partire da parte del suo compagno Marco, Lisa decide di raggiungere il suo amico Verroni ex commissario di Lucca, ora questore di Arezzo, che sta svolgendo le indagini nella scuola.
La giornalista pur di seguire le ricerche è costretta a tornare indietro nel tempo, in un passato doloroso dove, lei stessa era stata vittima di bullismo, anche se scopre che in quel liceo l’ambiente è totalmente diverso e forse il destino l’ha portata proprio lì per far pace con quel passato.
Intanto le ricerche sui ragazzi continuano insieme alla collaborazione del magistrato Olivieri e alla sua segretaria Giulia Nocentini legata a Lisa per il ricevimento di quelle foto sulla sua posta.
Tutto riporta a un caso irrisolto di rapimento nel 1988 e ancora più indietro nei secoli dove l’artista Piero della Francesca racconta la sua storia e all’ossessione per una tavola che diventa per lui la sua flagellazione.
Sconto quantità Sconto quantità
18.00 €(IVA incl.)
Aggiungi
L'ultimo mistero di Lisa - Mariagrazia Pecci
Nei dintorni della storia - Ambientazione storica - Fantasy storico - Giallo storico
E se tutti i fatti che devono ancora accadere fossero già stati previsti e trascritti su dei misteriosi manoscritti quattro secoli prima da un massone con la conoscenza dei poteri della pietra filosofale?
E se questi manoscritti cadessero nelle mani di uomini assetati di potere?
Pietro Mascagni sarà coinvolto in una serie di strani eventi dopo aver accidentalmente visto i manoscritti. Realtà o sogno come sostengono i suoi stessi amici, Puccini per primo?
E non solo. Quei manoscritti con il sigillo del loro creatore continueranno ad attraversare il tempo fino a giungere ai giorni d’oggi dove si intrecceranno con la vita di Lisa, giornalista romana trasferita in Toscana. Un legame che risale alla sua nascita quando sua madre, Irene, poliziotta a Roma, sparisce subito dopo averla messa al mondo, lasciando solo una lettera al suo amante e padre della bambina.
Sarà proprio lui a chiedere a Lisa di aiutarlo nella ricerca di Irene le cui tracce si perdono a Terrazza Mascagni. Ben presto si scopre che questi fatti sono legati tra loro da una mail dove appare la Terrazza di Livorno e nomi di eccellenza uccisi durante gli anni di piombo con lo stesso metodo: quattro colpi di pistola. E l’ombra di Licio Gelli incombe in tutto ciò. L’ultimo mistero di Lisa è il romanzo che chiude la trilogia iniziata con i romanzi Sulle tracce di Matilde e La flagellazione di Piero.
Sconto quantità Sconto quantità
21.00 €(IVA incl.)
Aggiungi
Sulle tracce di Matilde - Mariagrazia Pecci
Nei dintorni della storia - Ambientazione storica - Fantasy storico - Giallo storico
Stava leggendo ancora una volta quella lettera, malgrado la conoscesse a memoria.
Proprio quella lettera unisce due epoche così diverse: il Medioevo ed i giorni d'oggi.
Anno 1101:
Mastro Giuliano e il suo collaboratore Gabriele devono terminare di costruire il ponte di Borgo a Mozzano entro i tempi stabiliti dalla Contessa Matilde di Canossa, ma la notte precedente alla consegna accadono fenomeni strani e diabolici.
Un anno dopo in quello stesso paese viene a far visita la Contessa di Canossa, ma durante la visita attentano alla sua vita, che viene salvata dalla vedova di Gabriele, Maria che chiede come ricompensa del suo gesto di poterle affidare sua figlia Carla. Matilde accetta e la porta con sé al Castello delle Carpinete.
Dopo circa un anno giunge a Carla una notizia che devasterà la sua tranquillità e sotto influssi malefici sarà costretta a scrivere quella lettera che tramanderà una maledizione attraverso i secoli.
Anno 2010:
Lisa Giovinelli, giornalista romana, viene incaricata dal suo capo redattore di trasferirsi in Toscana per scrivere un articolo su “I misteri della Toscana” rendendosi conto che la scelta è ricaduta su di lei per la somiglianza alla Contessa Matilde di Canossa.
A Firenze conosce Marco. Tra i due nasce improvviso l'amore ed il ragazzo si offre d'aiutarla per il suo articolo.
Dal suo arrivo in Toscana la giornalista viene perseguitata da un folle e nello stesso tempo viene coinvolta in casi di omicidi avvenuti nel luogo che la portano a conoscere Giuseppe Verroni, il Commissario che dirige assieme al Magistrato Olivieri le indagini sulle uccisioni. Lisa ed il Commissario scoprono che tutti gli omicidi sono collegati a quella lettera del 1102 e ad una famiglia dei nostri tempi.
Sconto quantità Sconto quantità
16.00 €(IVA incl.)
Aggiungi
I nostri contatti
ARPEGGIO LIBERO EDITRICE s.a.s.
via P. Ferrabini, 4
26900  LODI
Tel: 0371-424110 -
info@arpeggiolibero.com  -
P.IVA: 08975140966                                        
ARPEGGIO LIBERO EDITRICE s.a.s.
via P. Ferrabini, 4
26900  LODI
Tel: 0371-424110 -
info@arpeggiolibero.com  -
P.IVA: 08975140966                                        
Torna ai contenuti