Recensione di Birichinante

Magla ha recensito

Birichinate di

Antonio Borghesi

giovedì 7 agosto 2014

Letti per voi - Birichinate di Antonio Borghesi

 
A cura di Ginevra (Alessandra Nitti)
 
Buon pomeriggio, cari lettori di Magla!
Prima di andare in vacanza vi presento un libro leggero, leggero che vi farà morire di risate sotto l'ombrellone. O dovunque sarete.
Sto parlando di “Birichinate”, il romanzo d'esordio di un caro amico di Magla, Antonio Borghesi, ed edito dalla casa editrice Arpeggio Libero per la collana “Hybrida”. Già, perché questo libro è un bell'ibrido, un'autobiografia romanzata, fatta quasi a commedia.
 
 
 
 
Titolo: Birichinate
Autore: Antonio Borghesi
Editore: Arpeggio Libero
Pagine: 352
Edizione: Cartacea, 2014
 
Trama:
 
È la prima parte della storia della vita di Antonio Borghesi che avrebbe potuto anche chiamarsi "Ma che vita". Aveva pubblicato il tutto a puntate su meetale.com ma in occasione dell'uscita del cartaceo li ha tolti dal sito. Il suo editore non è ancora del tutto convinto che sia la pura verità e lo ha costretto a inserire un disclaimer. Leggetelo e traetene le debite conclusioni: le rocambolesche avventure di un uomo nato nella prima metà del secolo scorso o le fantasie di un folle scrittore?
 
 
Antonio ci racconta le sue avventure, dal lontano 1940, anno della sua nascita, al 1993. Un po' come Sant'Antonio, il protettore del protagonista/autore che lo ha salvato innumerevoli volte, stiamo lì appollaiati con il libro in mano ad osservare il piccolo Antonio nascere, crescere, riprodursi e... e basta. Lo stile dell'autore è leggero come la sua spensieratezza, brioso come il tanto amato champagne francese e divertente come le sue avventure e disavventure. Non mancano i momenti seri, nei quali Borghesi ci narra la nascita e lo sviluppo dell'informatica italiana (lui stesso è stato il più giovane programmatore d'Italia), i suoi mille progetti sfumati via, le nozioni di barca a vela e di subacquea. Soprattutto questi ultimi: Antonio ci porta con lui in Francia, nel Tirreno, sulla costa Sarda e nel Mar Rosso. Il viaggio dalla Sardegna all'Egitto, raccontato sotto forma di diario di bordo comico nell'ultima parte del libro, è uno dei momenti più emozionanti, in particolar modo per le piccole “sfighe” che rendono il tutto molto più divertente.
In breve, un'autobiografia (?), un romanzo, una lettura simpatica che ci farà prendere a cuore le sorti del protagonista.
Una sola domanda, però, rimane ancora senza risposta “Antonio, ma è tutto vero?”
Chissà, forse lo scopriremo in futuro perché “Le Birichinate non finiscono qui!” e noi già pregustiamo il seguito!
 

Dove potete trovare il libro? Be', nelle librerie convenzionate con Arpeggio Libero, oppure potete ordinarlo nella vostra libreria di fiducia. Se siete pigri, invece, vi basta acquistarlo dallo store online di Arpeggio Libero o in Ibs o inInMondadori... insomma, dove preferite ;)
 

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.