La sfinge

23,00 €
19,55 €

La vita dell’ispettore Giorgi è segnata dall’alcol e da un dolore senza fine.

In una notte come tante, dal corpo di un vecchio barbone suicida, di uno come tanti, emerge un video che riporta il poliziotto indietro nel tempo e lo fa sprofondare in un abisso dal quale nessuno potrà più salvarlo.
Cinque anni prima, un folle assassino fece piombare la piccola città di Fermo nel terrore, massacrando e uccidendo alcuni fra i più illustri personaggi della società, preannunciando le brutali esecuzioni con degli assurdi enigmi ai quali la polizia non riuscì a dare soluzione. Dopo cinque anni di silenzio, un altro enigma arriva all’ispettore e, l’incubo, d’improvviso, riprende forma e corpo:
La Sfinge è tornata!

Nel 1502, l’8 gennaio, una carneficina senza precedenti insanguina le vie della nobile città. Il condottiero Oliverotto Euffreducci, al soldo di Cesare Borgia, invade Fermo e vi si insedia come nuovo Principe, massacrando ogni scomodo rappresentante della nobiltà e sterminando anche i componenti del suo stesso casato. Temendo una vendetta dal tradito Borgia, il nuovo signore di Fermo fonda un Ordine segreto con il solo scopo di forgiare sempre nuovi soldati pronti a difendere le mura della città e il loro nuovo sovrano. L’Ordine non si eclissa nella storia ma sopravvive al suo tempo, trasformandosi nel più reale, oscuro e nefasto degli incubi.

A metà degli anni sessanta, in Birmania, durante la sanguinosa repressione messa in atto dal dittatore Ne Win, vengono alla luce due bambini destinati, loro malgrado, a cambiare per sempre le sorti di quanti intrecceranno le loro vite con quelle dei due ignari fanciulli.

Sarà infine il crudele destino a dare soluzione a una storia, fino a quel momento rimasta sospesa nel tempo.

.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo libro.

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.