Zaragoza Km. 390

19,12 €
16,26 €

Dopo la morte del padre, Carlo rinviene tra le sue carte alcune lettere d’amore scrittegli, molti anni prima, da Pilar: una donna di Saragozza. La Guerra civile spagnola, dove lui aveva combattuto come volontario con le camicie nere inviate da Mussolini in aiuto a Franco, era stata l’occasione del loro incontro. Carlo, di quel lontano passato non sapeva quasi nulla. Verso la fine dei turbolenti anni ’60 i loro rapporti, si erano infatti interrotti a causa dei loro opposti ideali politici. Carlo, militante dell’estrema sinistra, non riusciva ad accettare di essere il figlio di un fascista. Sorpreso e attratto dalla scoperta di quell’ignota relazione, decide di partire per la Spagna, nel tentativo di rintracciare quella donna, affinché lei gli riveli la storia di quel rapporto segreto durato ben oltre la Guerra civile spagnola e gli possa chiarire chi era in realtà suo padre. Alla fine la incontrerà e grazie al suo lungo racconto emergerà il vero ritratto di un uomo non certo privo di difetti, ma sicuramente non un fascista sanguinario, come le sue convinzioni politiche gli avevano sempre fatto credere. Le complesse vicende politiche e storiche che abbracciano il periodo compreso tra il conflitto spagnolo e la disfatta del fascismo, fanno da sfondo a questo romanzo nelle cui pagine s’intrecciano storie d’amore, di sentimenti e di passioni politiche di due generazioni consecutive diverse, ma per certi aspetti assai simili.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo libro.

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.