Annalisa Rizzi

rizzi

Nasce a Taranto nel 1979. Cresciuta sul mare a pane e inchiostro, comincia a scrivere sin da bambina.

Appena adolescente, partecipa al concorso locale di poesia “Il chiostro” per due anni consecutivi, vedendo le sue opere pubblicate nelle antologie che ne seguono.

Nel 2001 si arruola nella Marina Militare, diventando una delle prime donne ad indossare con orgoglio il grado di Maresciallo. Non lascia mai cadere la penna, però: sono anche le esperienze in ambito militare che le consentono di arricchire il suo bagaglio culturale e la sua scrittura.

Nel 2013 “Stampasud”, il giornale online di Capitanata, si accorge di lei e pubblica alcune sue liriche sotto lo pseudonimo di “Lisablu”.

Nello stesso periodo scopre le piattaforme di scrittura interattiva, e, assieme ad altri autori, nel 2014 partecipa per due volte consecutive al concorso indetto da 20lines e Fabbri editore per il periodico “Scrivere”, ottenendo la pubblicazione di entrambi i racconti vincitori all’interno di un inserto speciale.

Si tratta di un anno particolarmente fortunato: partecipa anche al “Magla X Writers”, contest nazionale indetto da Magla – l’isola del libro, con il patrocinio di Arpeggio Libero editore. Il suo racconto “La sbavatura” si classifica al primo posto e viene pubblicato sull’antologia “Attraversami”.

Continua a mettersi alla prova, partecipando a competizioni come il contest solidale “Gente che scrive in 300 parole” in cui si classifica sesta, e “L’arcobaleno di inchiostro”, che annovera due suoi racconti nell’omonima antologia.

Nel 2015 il suo racconto “Mia per sempre” ottiene la menzione speciale nel concorso letterario  nazionale “Ispirare la fantasia”.

Nello stesso anno scrive “Heim”, che si rivelerà essere il suo romanzo d’esordio.

È possibile leggere alcuni suoi articoli sul web-journal “Il piacere di scrivere”.

È attiva su Twitter (@annalisa_rizzi), Google+ (+Annalisa Rizzi) e Facebook. 

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.